Calcio Promozione B. Radiografia e protagoniste del campionato a 360°   

Calcio Promozione B. Radiografia e protagoniste del campionato a 360°   

10 Settembre 2019 Off Di Link GuilcerSport

Si scaldano i motori per una nuova stagione del Campionato di Promozione, la “serie B sarda”.

Due “giri di ricognizione” con la Coppa Italia, questo  scorso fine settimana e  il prossimo,  poi sarà campionato, dal 22 settembre al 10 maggio. Il  girone di andata andrà avanti senza soste per le prime 14 giornate, ed un girone di ritorno che sarà caratterizzato da ben cinque interruzioni, ed in primavera procederà a singhiozzo.

LE PROTAGONISTE
Sedici, come sempre, le protagoniste del girone B, undici della provincia di Sassari (delle quali, tre della provincia Olbia Tempio) e cinque della provincia di Nuoro.
Non mancano squadre di nobili ed antiche tradizioni, come l’Ilvamaddalena, 1903, che al suo attivo ha una partecipazione in serie C2, ed altre formazioni che vantano apparizioni più o meno recenti nella serie D Nazionale : Calangianus (1905), Thiesi, Porto Torres, e San Teodoro.
Sedici squadre, undici sono quelle che lo scorso anno arrivarono, alle spalle delle promosse Li Punti ed Ossese, dal terzo al dodicesimo posto in classifica (nell’ordine Thiesi, Valledoria, Calangianus, Ilvamaddalena, Fonni, Bonorva, Usinese, Oschirese, Porto Torres, Macomerese) ed il Posada che, quattordicesimo a cinque punti dall’Ozierese, andò a prendersi la salvezza nel rocambolesco playout giocato ad Ozieri.


Completano il girone cinque squadre “nuove” : arrivano dall’Eccellenza lo Stintino (dopo due anni di permanenza nella serie, il primo nobilitato dai Playoff) ed il San Teodoro (in caduta libera, con doppia retrocessione di fila, dalla serie D), mentre  sono salite dalla Prima Categoria, vincendo rispettivamente  i gironi D e C, la sassarese Lanteri , matricola assoluta che per la prima volta si affaccia a questi livelli, ed il Siniscola Montalbo (fusione tra due squadre che mancavano dalla categoria dal 2017 e dal 2016), ed infine, attraverso i Playoff, il Luogosanto, che ritorna in Promozione dopo l’esperienza del 2016/17.
Sedici squadre in gara, con gli ormai consolidati meccanismi che a fine stagione porteranno la prima classificata direttamente in Eccellenza, seconda e terza ai Playoff per eventuali ripescaggi nella categoria superiore, le ultime due in Prima Categoria, e terzultima e quartultima a giocarsi la salvezza in uno spareggio secco, la cui perdente sarà la terza retrocessa nella categoria inferiore.


E veniamo ai pronostici, che non possono mancare nella presentazione di un campionato.

I PRONOSTICI
Pronostici quanto mai ardui, considerato che molte squadre hanno cambiato parecchio, e tante cose le scopriremo solo sul campo, senza dimenticare l’incognita degli Under (quest’anno un 99, un 2000 ed un 2001), dai quali possono venir fuori grandi sorprese, che possono alterare gli equilibri.
Fatte queste premesse, gli addetti ai lavori convergono nell’assegnare allo Stintino il ruolo di squadra favorita per succedere all’ Ossese – nell’albo d’oro del torneo.
Il Presidente Schiaffino vuole tornare subito in Eccellenza, ed ha messo nelle mani di Mister Masotti un organico da categoria superiore, con tanti importanti innesti in tutti i ruoli, su tutti la coppia d’attacco Pulina – Falchi, che sembra veramente un lusso per la Promozione.


I biancocelesti di Stintino (che giocheranno a Santa Maria La Palma nel debutto casalingo di Coppa Italia, e probabilmente a Sennori le gare interne di campionato) dovranno sicuramente guardarsi dall’acerrima concorrenza di temibili outsider, non facili al momento da individuare.
Sulla carta sembrano avere le carte in regola per puntare in alto l’Usinese, col nuovo mister Loriga (proveniente dal calcio a cinque) che potrà schierare in attacco la temibile coppia ex Thiesi formata dal rientrante Saba e Madeddu, l’Ilvamaddalena, affidata a Mister Sandro Acciaro che potrà disporre di sette nuovi elementi, molti dei quali di categoria superiore, ed il bomber Argentino Valenti ad affiancare il connazionale Vuanello, l’agguerrita ed ottimamente assortita Macomerese del confermato mister Massimiliano Mura, che trascinata da Di Angelo ha rifilato in amichevole sei gol al Ghilarza, compagine di Eccellenza, la matricola Luogosanto del confermato Mister Alessandro Malu, che già lo scorso anno sembrava avere un organico da Promozione (occhio al bomber Degortes, 36 reti in prima), rinforzato con elementi di gran valore, come l’attaccante del 99 Mossa, ex Calangianus.


Ancora, cercheranno sicuramente di proporsi per la parte alta della classifica il rinnovato Thiesi, che conferma in panca Mister Gianmario Rassu, con il bomber Aloia in attacco, il solido Valledoria di mister Falchi, il combattivo Bonorva del nuovo mister Lello Atzori, rinforzato con l’ex Sorso Occulto e l’ottimo fantasista Orune, ex Li Punti, e come sempre sarà una temibile mina vagante il Fonni di mister Cannas, e l’elenco potrebbe continuare.
Sarà il campo, ovviamente, a parlare, e ad esprimere i verdetti, e le sorprese – Li Punti docet – sono sicuramente dietro l’angolo, a rendere ancora più avvincente la nuova stagione.

Mauro Coppadoro