Volley Serie C Maschile. L’Ariete perde la testa della classifica dopo il ko di Sestu

Volley Serie C Maschile. L’Ariete perde la testa della classifica dopo il ko di Sestu

21 Dicembre 2016 Off Di Redazione GuilcerSport 2

Sconfitta che brucia quella che ha subito l’Ariete Vestis nell’8a giornata del campionato di C maschile.

Lo scontro al vertice in casa della Stella Azzurra Sestu si è concluso con un 3-1 a favore dei padroni di casa che si sono così risollevati dalla sconfitta nella giornata precedente e hanno ripreso il comando della classifica insieme a Quartu che ha gli stessi punti, 21, ma miglior quoziente set e relegando al 4° posto gli oristanesi, che di punti ne hanno 19 come La Maddalena ma con peggior quoziente set.

Una partita che è partita bene per Giolo e compagni subito davanti nella prima frazione, gestita con tranquillità dal 16/13 al 20/15 fino al 25/21. Così Paolo Pilloni, centrale dell’Ariete: “è stata una bella partita, combattuta, con delle azioni di vera pallavolo da ambo le parti. Il 1° set, ci ha visto prevalere su tutte le fasi di gioco, con Cabiddu in grande spolvero, dove tra attacco e battuta ha realizzato ben 13 punti”.

Il 2° set più equilibrato sino a metà. Ariete che va sopra 17/13 e 18/16 ma non tiene il vantaggio e va’ sotto 21/20 prima e 25/23 in chiusura. Ancora Pilloni “qualche chiamata arbitrale dubbia, qualche errore in difesa e contrattacco ha permesso loro di riportarsi pari e poi hanno acquisito fiducia, portandosi il set a casa”.

1-1: si torna in campo col rammarico di aver commesso troppi errori sul finale del set precedente, e la concentrazione viene meno. Sestu ne approfitta e si porta avanti 7/2 – 12/4 – 16/5 e chiude 25/16, incamerando il primo punto sui tre in palio.
Nella 4a frazione si lotta di più, le due squadre si affrontano palla su palla sino al 21 pari, ma sono i padroni di casa ad avere la meglio e a vincere 25/23, conquistando così tre preziosi punti.

Pilloni commenta così “nel 3° e nel 4° set, complice la nostra panchina un po’ stretta per via dell’infortunio di Uccheddu, assente tutta la settimana in allenamento, e anche un po’ penalizzati dalla, se ben positiva dal punto di vista anagrafico, età degli altri ragazzi in panchina, quindi mancanza di esperienza, ci siamo destabilizzati. Bravi gli avversari, un applauso a loro, perché hanno preso fiducia e si son portati a casa 3 punti importanti, considerando la posta in palio di questo scontro diretto, si son ripresi la testa della classifica. Il campionato è ancora lungo e Sestu, a parte lo scontro diretto con noi, deve affrontare ancora le squadre più quotate alla vittoria del campionato(Quartu e La Maddalena) ed avendo perso 3 punti con Olbia che davano tutti come squadra materasso, credo che perderanno altri punti strada facendo”.

Ora ci sarà la pausa di Natale e si riprenderà a giocare il 7 Gennaio, in casa contro Virtus Sassari che ha 7 punti in classifica.

E speriamo che l’anno nuovo porti di nuovo il Palatharros in funzione!

Santina Raschiotti