Volley C femminile. La “stracittadina” vinta dall’Ariete: KO Gymland per 1 3

Malgrado il divario tra le due compagini il derby, nelle corde di un atleta, è sempre un derby. Stracittadina la definirebbero le grandi firme. La 20^ giornata nel calendario odierno. Quattro set quasi in fotocopia, col secondo, unico messo in discussione dal classico punto a punto, deciso dagli errori. Il terzo parte con un imbarazzante 1 a 11, rimesso in discussione dalla solita pausa non giustificata delle “Arietine”.
Ma sarà sempre la riflessione di coach Salvatore Flore ha riepilogare il match: “Mai dire gatto se non l’hai nel sacco. Trapattoni dixit! I DERBY non sono e non saranno mai partite scontate. L’ARIETE ha vissuto una settimana drammatica che ha registrato il definitivo abbandono di Valentina Solinas (assente peraltro da due settimane a causa dell’influenza) e l’assenza per malattia dell’opposta Marzia Tessari (reduce da infortunio ed al rientro la scorsa settimana con una gran partita contro l’ANTES Ogliastra, di nuovo out questa settimana) e della giovane Arianna Mele. Si è dovuto attingere dal vivaio, ed è arrivata la convocazione delle giovanissime, Giorgia Paccagnin, Giorgia Casu e Chiara Putzu. La sfortuna ha poi dato il suo colpo di coda, privando la giovane Giorgia Casu della sua prima convocazione a causa di una indisposizione odierna.
La partita ha avuto un inizio favorevole all’ARIETE “Mareblu” che si aggiudica con disinvoltura il primo set. Dal secondo, giocando punto a punto fino al 18-16, poi l’ordine della Gymland e gli errori puerili commessi dall’ARIETE “Mareblù” hanno consentito il pareggio alle padrone di casa. La diversa concentrazione ed il diminuito numero di errori ha consentito a Soppelsa, Nonnis e compagne di aggiudicarsi il terzo ed il quarto parziale. Un 3 a 1 che per come si erano messe le cose è un ottimo risultato. Si spera per la prossima partita di recuperare la Tessari e che le acciaccate Soppelsa e Nonnis recuperino adeguatamente garantendo il rendimento elevato abituale.”