La boxe conquista Abbasanta con il pubblico record a S. Agostino. Buone prove per i pugili del Guilcer Cogotzi e Desogus

La boxe conquista Abbasanta con il pubblico record a S. Agostino. Buone prove per i pugili del Guilcer Cogotzi e Desogus

31 Agosto 2016 Off Di Redazione GuilcerSport 2

La splendida location del parco di Sant’Agostino ad Abbasanta, ha ospitato sabato scorso una grande riunione di boxe che ha saputo attirare il pubblico delle occasioni che contano. Particolarmente atteso l’incontro tra i pugili professionisti Alessandro “Highlander” Goddi – campione italiano, internazionale WBC e lo sfidante Laszlo Kovacs. Dopo un combattimento durato neppure tre riprese, il pugile italiano ha piegato la resistenza dell’avversario con un KOT, dimostrando di essere ormai pronto per sfide prestigiose che possano rendere più importante il proseguo della sua carriera.

L’evento, organizzato dal comitato Sant’Agostino leva 1976 e dalla Pro Loco di Abbasanta, oltre alla sfida internazionale professionisti (pesi medi su 8 round), ha visto lo svolgimento di altri incontri dilettantistici che hanno visto salire sul ring una selezione dei migliori pugili sardi.Tra di questi, nella categoria sino a 60 kg, da segnalare le belle prove di due pugili del Guilcer, Lello Cogotzi e Giambattista Desogus,
Il primo di Ghilarza e il secondo di Norbello, portacolori della palestra di pugilato con sede a Ghilarza e guidata dal tecnico Pietro Massafra.

” Siamo soddisfatti di aver portato ancora una volta ad Abbasanta la grande boxe, afferma il presidente della Pro Loco Bruno Arca. E’ stata una magnifica serata all’ insegna dello sport che ha confermato la bontà della scelta di far arrivare il pugilato nel Guilcer”.

Nella foto di copertina Lello Cogotzi, Giambattista Desogus e il tecnico Pietro Massafra. Nelle altre due immagini Alessandro Goddi in combattimento e con il presidente della Pro Loco Bruno Arca al termine del match.

Alessandro Goddi Pugilato

Godi e Bruno arca S.Agostino 2016