IN TREPIDA ATTESA PER IL RIPESCAGGIO IN PRIMA, LA ROSA DEL SEDILO POTREBBE ANCORA CRESCERE

IN TREPIDA ATTESA PER IL RIPESCAGGIO IN PRIMA, LA ROSA DEL SEDILO POTREBBE ANCORA CRESCERE

2 Agosto 2016 Off Di Redazione GuilcerSport 2

Sono giorni decisivi per il futuro del Sedilo calcio dove si attende con una certa impazienza che il Comitato Regionale della FIGC faccia conoscere il numero delle squadre riununciatarie in Prima Categoria. Al momento sarebbero sei quelle che per vari motivi hanno dato forfait.

Come si può ben capire allora, con la società sedilese al settimo posto della graduatoria per i ripescaggi, sono ore di grande tensione ed attesa.

Intanto, nel caso il tecnico Gianfranco Pittalis dovesse ritenerli adatti per essere inseriti in rosa, il Sedilo potrebbe tesserare alcuni giocatori che hanno chiesto di mettersi a disposizione e svolgere la preparazione.

Andando per ordine, due di loro sono ragazzi di Sedilo, che hanno già fatto parte in passato della squadra e che vorrebbero rientrare provando a mettersi in gioco.

Si tratta di Ignazio Porcu, uno dei talenti piu cristallini che il Sedilo abbia mai avuto.
Cresciuto nelle giovanili locali ha realizzato circa 120 gol in tutte le categorie giovanili. Chiamato simpaticamente dagli amici “l Holly Hutton di benepadru”, ha visto la sua attività agonistica interrompersi troppo presto a causa di una brutta pubalgia. Ha dimostrato tuttavia sempre un forte attaccamento alla maglia e ora è pronto a ricominciare.

Il secondo è un difensore, Fabrizio Demuru, anche lui protagonista delle giovanili del Sedilo. Il Gufo, come è soprannominato, si ispira a Roberto Carlos ed ha abbandonato l’attività agonistica per motivi lavorativi, ma la sua passione per il calcio non è mai venuta meno.

Ed ancora altro giovane interessato a indossare la casacca giallorossa è Costantino Curreli che puo vantare un trascorso, sempre a livello di pulcini nella nobile decaduta Lodigiani calcio. E’ in Sardegna per lavoro ed è un trequartista di discreta fattura.

Paolo Carta.

Nella foto il presidente Pino Sardara con i giocatori della scorsa stagione.