Il Lunedì della 2 a Categoria G. La Bolotanese si conferma bestia nera dell’Aidomaggiorese

Il Lunedì della 2 a Categoria G. La Bolotanese si conferma bestia nera dell’Aidomaggiorese

26 Febbraio 2018 Off Di Redazione GuilcerSport 2

La compagine di mister Tanda affronta tra le mura amiche la Bolotanese, capace all’andata di imporre ai biancorossi la prima sconfitta stagionale.
Oltre al campo pesante i locali si trovano nella situazione di dover fare a meno di capitan Piras, Sotgiu e Onali infortunati, ai quali si aggiunge la parziale indisponibilità di Scanu, inizialmente in panchina.

AIDOMAGGIORESE: L.Piras, Caddeo (dal 20’ Porcu), Deligia, S.Deriu, Marongiu (dal 57’ D.Piras); D.Deriu, Majoudou, Pes (dal 57’ Affidato), Melis, Ponturo (dal 78’ Scanu), F.Piras.

BOLOTANESE: A.Piras,
Campus, Ruggiu, O.Salaris, Pittalis (dal 85’ Mereu),Leoni, Sanna, M.Salaris, Saba, Ghisu (dal 65’ Onida), Mura (dall’87’ Pisanu).

LA CRONACA
I padroni di casa iniziano la gara col giusto piglio fino al decimo minuto, quando gli ospiti centrano la traversa con una punizione calciata dalla trequarti. È il momento che cambia l’inerzia dei primi quarantacinque minuti e che galvanizza i bolotanesi, bravi con varie accelerazioni a mettere in seria difficoltà la retroguardia biancorossa, che al ventesimo è costretta a perdere per infortunio pure Caddeo, sostituito da Porcu. Dopo una punizione di Marongiu dalla distanza uscita di poco, la matricola Bolotana colpisce un altro legno, preludio al vantaggio che giunge al 32’, con Ghisu bravo a trasformare in rete un tiro di Mura. Un minuto più tardi gli ospiti trovano il raddoppio, merito di Ruggiu che con un preciso lancio dalla metà campo manda ancora una volta Ghisu a tu per tu con L.Piras, superandolo con un preciso destro. I locali subiscono a livello mentale il tremendo uno-due non riuscendo a creare situazioni pericolose verso la porta avversaria e il duplice fischio del direttore di gara chiude una prima frazione decisamente complicata.
Al rientro in campo si vede un’Aidomaggiorese diversa, aggressiva e vogliosa di riaprire il prima possibile la gara. L’occasione giusta capita al decimo minuto, grazie ad una punizione dal limite che Melis si conquista caparbiamente e che F.Piras calcia di forza, fulminando l’estremo difensore bolotanese. È in questo momento che D.Deriu sale in cattedra cercando di sfruttare la sua velocità sulla corsia sinistra, con però poca fortuna una volta trovato il fondo. Gli ospiti inoltre non stanno a guardare e, dopo aver rallentato i ritmi cercando di addormentare la partita, vanno a un passo dal mettere in cassaforte il risultato con Onida che, servito magistralmente da Mura, viene fermato all’altezza del dischetto da un recupero di Affidato. Alla mezz’ora l’arbitro annulla per un dubbio fuorigioco la rete del 3-1 realizzata da Leoni, ma la festa è solo rimandata di dieci minuti, quando Onida, smarcato in mezzo all’area di rigore, è bravo a trovare l’angolino alla destra di L.Piras. È la rete che chiude definitivamente i giochi, consegnando una meritata vittoria alla Bolotanese, grazie soprattutto ad un primo tempo giocato con più decisione da questi ultimi.

La sconfitta avvicina pericolosamente in classifica la squadra del Marghine, distante ora soltanto quattro lunghezze dai biancorossi, ancora a 28 punti.

Simone Virdis