Eccellenza: il Tortolì tenta già la fuga. Ghilarza inviperito per il rigore inesistente al 91′

Eccellenza: il Tortolì tenta già la fuga. Ghilarza inviperito per il rigore inesistente al 91′

7 Novembre 2016 Off Di Redazione GuilcerSport 2

Il Tortolì sale sull’otto volante e prova la fuga allungando sulle dirette concorrenti. Dopo l’ottava vittoria consecutiva, ottenuta a Valledoria, infatti la formazione di Francesco Loi si ritrova con ben 5 lunghezze di vantaggio sul Calangianus, sconfitto ad Orroli.
La capolista passa a Valledoria con un secco 3 a 0, frutto dei gol di Placentino, Gutierrez e Nieddu, al termine di una gara non semplice diventata in discesa solo dopo il gol del vantaggio, arrivato nel finale del primo tempo. Per il Tortolì miglior attacco e miglior difesa del girone: 24 gol realizzati, appena 3 subiti.
Cade a Orroli il Calangianus che subisce la prima sconfitta stagionale per 3 a 1. Vittoria nel segno di Fabio Cocco per l’Orrolese con l’ex capitano della Nuorese autore della tripletta vincente. Gara perfetta quella dei padroni di casa che si portano cos’ a centro classifica.
Torna al successo il Castiadas che supera il Ghilarza per 4 a 3 al termine di una gara decisa da un rigore molto contestato in pieno recupero. Ghilarza avanti per 3 a 1, poi la reazione della formzione di Scotto che riesce a ribaltare il risultato. In casa Ghilarza molte recriminazioni per l’esito della gara e per il penalty che l’ha decisa. Per Scotto prima vittoria dopo l’arrivo in panchina.
Il Bosa fa suo lo scontro salvezza con la Kosmoto, superata per 2 a 1. Gara nervosa condizionata dall’importanza della posta in palio. Vince anche il Tergu del nuovo tecnico Pravatà. 2 a 1 il finale ai danni del La Palma.
Cade invece il Taloro superato per 3 a 1 da una ferrini che sembra aver ritrovato lo smalto dei giorni migliori. Sotto un diluvio i cagliaritani domano la resistenza dei gavoesi e risalgono in classifica, attestandosi a quota 10 punti.
Prima sconfitta casalinga per il Budoni che cede l’intera posta in palio ad un Tonara cinico e determinato, uscendo sconfitto per 3 a 1. Primo tempo a favore della formazione di Cerbone, in vantaggio grazie a Sartor, poi nella ripresa l’espulsione di Murgia complica i piani del Budoni e il gol di Pili e la doppietta dell’ex Mesina ribaltano il risultato.
Vince anche l’Uri che supera per 1 a 0 l’Ilvamaddalena grazie al rigore trasformato da Chelo alla mezzora della ripresa.
Giornata caratterizzata dal fattore campo con le squadre di casa che ottengono 6 vittorie. Due i successi esterni (Tortolì e Tonara), nessun pareggio. 29 i gol messi a segno.

Pietro Rudellat

Nella foto il mister del Tortolì Francesco Loi