Dopo due pareggi l’Abbasanta vuole subito rialzare la testa

Dopo due pareggi l’Abbasanta vuole subito rialzare la testa

30 Ottobre 2019 Off Di Link GuilcerSport

Due pareggi consecutivi, il primo a Paulilatino due domeniche fa, il secondo in casa con il Torpè nella scorsa  giornata, non hanno minato la serenità nell’ambiente abbasantese, pur con la consapevolezza di aver comunque perduto alcuni punti importanti e soprattutto la testa della classifica, a vantaggio della Bittese ora solitaria in testa.

La formazione di mister Lello Floris, soprattutto nella gara interna  con il Torpe’, ha scontato più del previsto le numerose assenze per infortuni e squalifiche. Non si possono regalare infatti a nessuno, pur con la buona prestazione dei  sostituti che sono scesi in campo, giocatori come  Musu, Leone, Campus  per infortunio e i due difensori titolari Putzolu e Pavic. 

Ora si volta comunque pagina, guardando già al prossimo incontro di Samugheo dove gli abbasantesi sono attesi da una gara importante contro un avversario tosto che sta disputando un ottimo torneo.

Riviviamo intanto la gara con il Torpe’ che come detto ha significato il  secondo pareggio consecutivo per i rossoneri, che lasciano alla Bittese il primato solitario. Il mister Floris deve fare i conti con le varie assenze a causa di squalifiche e infortuni, che però non sono del tutto  una giustificazione per i punti persi. La prestazione non è stata soddisfacente e  andando per 3 volte in vantaggio si poteva fare di meglio.

Nel finale il Torpè ha rischiato di portare via l’intera posta in palio, ma Riccardo Mele ha salvato il risultato neutralizzando un rigore. Al 26′ Pintore sblocca il punteggio con una conclusione da fuori, ma gli ospiti trovano il pareggio dopo pochi minuti con Sanna. Poco più tardi una bella triangolazione tra Usai e Piras regala un assist a Pintore che deve solo depositare in rete, 2 a 1. In seguito Fulghesu sfiora il palo su punizione.

Nella seconda frazione di gioco il Torpè trova il pareggio su calcio di rigore, Stefano Siazzu manda la palla dalla parte opposta al portiere. La risposta dell’Abbasanta è immediata, Fulghesu lancia Carta che di testa anticipa il portiere e segna il gol del 3 a 2. Al 53′ ci prova Salaris da fuori, palla deviata un angolo dal portiere. Al 71′ Mele deve volare all’incrocio per deviare una punizione di Giovanni Piras da 30 metri. Gli ospiti vanno vicini al gol vittoria in più di un’occasione e al 95′ trovano il secondo calcio di rigore. Questa volta Mele riesce a neutralizzare e salvare il risultato.

Nicola Usai

Nella foto di copertina l’Abbasanta.