Calcio Eccellenza. La singolare storia di Federico Mele: da Presidente della Busachese a giocatore del Ghilarza

Calcio Eccellenza. La singolare storia di Federico Mele: da Presidente della Busachese a giocatore del Ghilarza

19 Agosto 2017 Off Di Redazione GuilcerSport 2

Il calcio è davvero strano. Offre sempre nuove vicende che vale la pena raccontare. Questa è la storia di Federico Mele che lo scorso anno presiedeva e giocava nella Busachese, società del suo paese militante in 2a Categoria.

Dopo essersi ripreso in maniera ottimale da una serie di guai fisici, ha pensato che a 27 anni potesse ancora giocare in Eccellenza campionato fra l’altro già disputato precedentemente.

Lo abbiamo incontrato per chiederle il suo stato d’animo per il ritorno a Ghilarza.

Si dite bene, il mio è un ritorno, sono molto felice, conosco l’ambiente e mi sono sempre trovato molto bene. Si può dire che io sia di casa.

Con quali obiettivi affronti questa esperienza?

Diciamo che per me è una nuova sfida, una grande sfida. Il campionato di Eccellenza è un torneo molto duro, squadre organizzate, ritmi alti.E’ un campionato che ho già giocato(vincendolo con il Budoni Calcio). Avevo qualche anno in meno ma ora ho qualche anno in più di esperienza. Il mio primo obbiettivo è stare bene e vivere questa nuova esperienza con serietà e voglia di mettermi in gioco.

In che ruoli prediligi di giocare?

Diciamo che dal punto di vista tattico nasco come seconda punta. Poi nei vari anni e con vari mister ho fatto la punta esterna nell’attacco a 3, l’esterno alto, la mezz’ala, il mediano. Insomma dal centrocampo in su ho giocato ovunque dalla giovane età.

In bocca al lupo a Federico per questa nuova esperienza.