Calcio Eccellenza. Al termine del girone di andata le pagelle di Pietro Rudellat. Promossi, rimandati e bocciati.

Calcio Eccellenza. Al termine del girone di andata le pagelle di Pietro Rudellat. Promossi, rimandati e bocciati.

20 Dicembre 2016 Off Di Redazione GuilcerSport 3

Il Tortolì trova sotto l’albero la serie D e per Natale il torneo di Eccellenza Regionale può considerarsi virtualmente chiuso per quanto riguarda la promozione diretta. La vittoria ottenuta sul Calangianus porta la formazione di Francesco Loi a +14 sui galluresi secondi in classifica, un vantaggio record che solo con una sciagurata seconda parte di stagione gli ogliastrini potrebbe dilapidare. Certo Loi e i suoi fanno bene a dire che ancora manca la matematica certezza della promozione, ma nessuno sano di mente può pensare che il Tortolì possa suicidarsi nelle restanti 15 giornate di campionato. I rossoblù hanno travolto ogni avversario (solo il Budoni è uscito indenne portando a casa un pareggio) e il ruolino di marcia parla di 14 vittorie e un solo pareggio, con 45 gol realizzati e appena 9 subiti. Numeri che parlano da soli e che non sembrano regalare speranze agli inseguitori.
La domenica prenatalizia ha visto i successi di Budoni (a Valledoria), Castiadas (sul Monastir) e la netta sconfitta del Tergu a Uri , tutte a quota 25 in classifica a 4 lunghezze dal Calangianus e ora in piena corsa playoff.
Nuovo e inatteso passo falso del Taloro superato in casa dal La Palma e la sconfitta è la prima casalinga della formazione di Cottu. Vince il Ghilarza che si impone per 2-1 sull’Orrolese e la compagine di Pani arriva a quota 24 in classifica e entra a pieno titolo nella corsa playoff. Vittoria anche per la Ferrini che supera per 1-0 il Bosa, mentre l’Ilvamaddalena cade in casa (1-2 il finale) al cospetto del Tonara.
Si è quindi chiuso il girone di andata dell’ Eccellenza ed è arrivato il momento del primo bilancio, fra promossi, bocciati e rimandati.

PROMOSSI. Certamente la capolista unica formazione imbattuta e ormai destinata a battere ogni record. Che il Tortolì venisse indicato fra le favorite in avvio di stagione era logico, ma nessuno avrebbe potuto pensare ad una così schiacciante supremazia. Onore al tecnico Loi e ai suoi giocatori, fra i quali spendo una parola di elogio per Stanislao Lepore, autore di una stagione da incorniciare e che si avvia a vincere il suo terzo campionato di Eccellenza negli ultimi 5 anni. Chapeu.
Fra i promossi anche il Calangianus ultimo ad arrendersi al Tortolì. La formazione gallurese puntava ad un campionato tranquillo ed ora si ritrova al secondo posto. Il traguardo playoff è ancora da raggiungere, ma i giallorossi sono ormai consapevoli del loro valore e saranno avversario temibile per tutti. Promozione anche per il Budoni, ora terzo in classifica, ma partito ad handicap e che grazie al lavoro di Cerbone ha saputo ritagliarsi un ruolo importante. E con i nuovi innesti la formazione biancoceleste diventa una delle favorite per la zona playoff. Promosso anche il Taloro che, al di là delle ultime sconfitte, ha saputo ritagliarsi un ruolo importante, dopo aver praticamente modificato l’organico.

RIMANDATI. Uri, Ghilarza e Tergu dai quali forse ci si poteva aspettare di più, ma che hanno ancora il tempo per centrare quantomeno il traguardo play off. Rimandate anche Ferrini, Monastir, Tonara, Orrolese e la Palma.

BOCCIATI. Dietro la lavagna certamente il Castiadas partito con squilli di tromba con ambizioni di vittoria di campionato ed invece oggi a ben 18 punti dal Tortolì. Il cambio di allenatore (da Mannu a Scotto) e la rivoluzione nell’organico fanno capire quanti errori sono stati commessi e come sia sempre il campo a dare le risposte esatte. Bocciate anche Ilvamaddalena (Leggieri dovrà cambiare passo agli isolani), Bosa (ha pagato lo scotto della matricola) e Valledoria (impensabile trovarla fanalino di coda in avvio di stagione). Ma i bocciati e i rimandati hanno ancora il tempo per applicarsi e modificare la pagella di fine anno.

NOMINATION. Riguardano gli allenatori e la prima va senza dubbio a Francesco Loi, guida esperta di un Tortolì macchina da guerra che ha saputo anche modificare il suo carattere fumantino e, in questa stagione, non è stato mai allontanato dalla panchina. Nomination meritata anche per Franco Cottu, tecnico fatto in casa del Taloro capace di restare nelle zone alte della classifica anche dopo la rivoluzione estiva e quando molti lo pronosticavano candidato alla retrocessione. Nomination anche per Raffaele Cerbone, partito con un organico dimezzato ha saputo dare un gioco ad un Budoni ancora scioccato dalla passata retrocessione e ora si candida per un posto in prima fila nei playoff.

Chiudo questo ultimo appuntamento dell’anno con l’Eccellenza con gli auguri di un Buon Natale ed un felice e sereno Anno Nuovo a tutti i protagonisti del massimo campionato regionale, agli appassionati che lo seguono e quanti hanno la pazienza di leggermi su GuilcerSport. Buona Eccellenza a tutti voi e arrivederci al 2017.

Pietro Rudellat