Calcio a 5. Gli amici di Palmas Arborea ricordano Elio Minnei

Calcio a 5. Gli amici di Palmas Arborea ricordano Elio Minnei

21 Luglio 2017 Off Di Redazione GuilcerSport 2

Si conclude sabato 22 Luglio il primo Memorial di calcio a 5 dedicato a Elio Minnei prematuramente deceduto qualche mese fa è che lasciato un grande vuoto tra quanti lo hanno conosciuto ed apprezzato nel suo paese di Palmas Arborea ma in tutto il circondario.

L’idea del Memorial nasce da un gruppo di suoi amici tutti appassionati di calcio che hanno costituito dieci squadre. Due formazioni sono state fatte dalle ultime due società sportive dove ha giocato negli ultimi dieci anni: il Palmas 95 dove Elio ha militato in Terza e Seconda categoria, partecipando anche alla vittoria del campionato che ha portato i campidanesi per la prima volta nella storia in Prima. L’altra il Palmas 92, squadra di amatori dove Elio era anche il capitano e giocava quando ha avuto il primo episodio di infarto a giugno dell’anno scorso.

Squadra che lui ha comunque continuato a seguire da secondo del mister, non potendo più giocare. Poi ci sono altre due squadre sempre di Palmas a cui si è aggiunta qualcuna di Oristano, Siamanna, Arborea e Silì. Insomma una bella partecipazione anche dei paesi vicini. Elio era infatti molto conosciuto nel mondo calcistico avendo giocato per più di trent’anni a calcio. Con esperienza passata anche come arbitro.

La giornata di stasera e’ invece dedicata a un mini torneo mentre domani ci sarà la fase finale del Memorial.
Il ricavato verrà devoluto alla ricerca sulle malattie cardiovascolari. C è la possibilità anche di lasciare un’offerta volontaria per lo stesso scopo.

Per tracciare un ricordo personale di Elio abbiamo voluto sentire anche Stefania Piras la sua fidanzata, che nonostante il grande dolore sta facendo di tutto affinché la bella figura di Elio non sia dimenticata. Ecco le sue parole.

“Elio avrebbe sicuramente condiviso questa finalità…era una persona generosa, sempre pronto ad aiutare gli altri. Non si tirava mai indietro. In campo un combattente instancabile. Che faceva gruppo e spogliatoio. Anche con gli avversari giocava duro si, ma aveva un sano agonismo, e non si risparmiava mai.

Ha lasciato un vuoto incolmabile in tutti quelli che l hanno conosciuto. Soprattutto nella comunità di Palmas.
Grazie ai ragazzi dell’organizzazione che hanno voluto ricordarlo e onorarlo con questo memorial”.