Calcio 2a Categoria. Il “nuovo” Macomer riparte dalla sua storica bandiera: Mariano Barria eletto presidente

Calcio 2a Categoria. Il “nuovo” Macomer riparte dalla sua storica bandiera: Mariano Barria eletto presidente

11 Agosto 2017 Off Di Redazione GuilcerSport 2

Il nuovo “corso” del Macomer non poteva che ripartire da uno dei giocatori più rappresentativi ed amati del calcio macomerese. Stiamo parlando di Mariano Barria, un leader riconosciuto dentro e fuori dal campo, che ha accettato di “rifare” il Macomer dopo gli anni bui degli anni scorsi e la fresca retrocessione dalla Prima Categoria. Insieme a lui, hanno condiviso la scommessa tanti ex giocatori e sostenitori storici, di quella che fino a non molti anni fa era, sportivamente parlando, la squadra più importante del capoluogo del Marghine, ma soprattutto una delle big dell’intero movimento calcistico sardo. Il vice di Barria è un’altro grande ex, il portiere di mille battaglie Francesco Marongiu. Il ruolo di segretario è stato invece affidato a Luca Cabizzosu e quello di tesoriere a Valerio Nieddu. Il gruppo di lavoro è formato da circa 15 dirigenti che hanno sposato il progetto Macomer. Una citazione particolare meritano Maurizio Bosu e Enrico Biancu(ex giocatore del Macomer anche lui) che hanno lavorato per costituire la rosa che inizierà la preparazione il 28 Agosto.
I promotori di quella che viene definita non a caso la rinascita giallorossa, vogliono riportare dove merita una società gloriosa nata nel 1923 e che pertanto fra cinque anni spegnerà la centesima candelina. Per quella data i dirigenti macomeresi puntano ad aver riportato la squadra almeno in Promozione, torneo sicuramente più consono alla storia del sodalizio.

“Dal punto di vista tecnico, spiega il vice Presidente Marongiu è iniziato da tempo il lavoro di composizione della rosa. I primi va essere interpellati sono stati i giocatori di Macomer che per una serie di ragioni o erano fuori, oppure non giocavano più. Insomma l’obiettivo, aggiunge Marongiu è quello di allestire una rosa dove la prevalenza dei giocatori siano locali”. Entrando nello specifico, il tecnico a cui è stato affidato il rilancio del Macomer è Manuel Moro, confermato in panchina, mentre fra i componenti della rosa che sono stati ben lieti di dare una mano, ci sono fra gli altri gli attaccanti Antonio Arbau ex Silanus, Leo Scanu ex Paulese e Paolo Uras in arrivo dall’Oristanese. Ma le novità sono all’ordine del giorno. Unico obiettivo rifare un grande Macomer che riporti entusiasmo e il pubblico allo Scalarba.