Calcio 2a Categoria H. A 44 anni Titti Sechi lascia il calcio giocato. Pare di si ma..

Calcio 2a Categoria H. A 44 anni Titti Sechi lascia il calcio giocato. Pare di si ma..

27 Maggio 2017 Off Di Redazione GuilcerSport 2

Al di la’ della scelta che fara’ a Tadasuni verrà ricordato come uomo e calciatore esemplare. Costantino Sechi ( per tutti Titti), classe 1973, è sicuramente uno di quei calciatori che ogni allenatore vorrebbe avere: poche parole e tanti fatti. Riservato e al limite della timidezza, l’attaccante ghilarzese si fa valere sul campo. Ha perso il conto del gol, ma sono sicuramente tantissimi. Tolta qualche stagione nel Ghilarza dove ha fatto parte della rosa in Prima Categoria a inizio anni 90, il resto della sua lunga e bella carriera lo ha trascorso fra i campi polverosi della Seconda e Terza Categoria. Ha segnato una montagna di gol fra le tante società dove ha giocato e in particolare a Tadasuni, Norbello, Paulilatino, Aidomaggiore, Paulese, Nughedu. Sono passati 34 anni da quando a 10 anni il buon Raffaele Loi lo fece esordire in un campionato ufficiale. Per lui questa stagione a Tadasuni divrebbe essere stata l’ultima in carriera, ma conoscendolo mai dire mai..

Per ora a Titti arriva il ringraziamento ufficiale del Tadasuni, formazione dove ha militato a più riprese.

“Due sabati fa è stata l’ultima partita nel “calcio giocato” di un uomo che non è un semplice giocatore.. ma una vera a propria bandiera, un vero simbolo del nostro Tadasuni!
All’inizio della stagione non ha fatto parte del gruppo, non ha iniziato la preparazione con i compagni ma veniva a salutare, guardare e tifare per il SUO Tadasuni! Poi non ce l’ha fatta più.. è dovuto tornare in campo per aiutare la squadra e i compagni più giovani..Il suo senso del goal, la sua sportività, le sue famose rovesciate, la sua gentilezza e bravura saranno sempre nel cuore di tutti! Tutte le maglie che ha indossato, tutta la gente che ha incontrato, tutti gli amici e non, lo ricordano con immenso affetto e stima.. perché Titti è Titti! Nonostante tutto! Gli dobbiamo tutti un grande grazie per le valanghe di goal segnate con la maglia Bianco-verde per l’aiuto a tutti i giovani che si sono affacciati solo quest’anno al calcio dei “grandi” e per l’aiuto e l’amore che ha dimostrato per il Tadasuni! Grazie bomber non sarai mai dimenticato!”.

Nicolò Campus a nome del Tadasuni calcio