Calcio 1a Categoria/La parola ai protagonisti: Nino Cuccu Mister dell’Oristanese

Calcio 1a Categoria/La parola ai protagonisti: Nino Cuccu Mister dell’Oristanese

15 Settembre 2016 Off Di Redazione GuilcerSport 2

37 anni di attività come allenatore, superate da tempo le 1000 panchine in carriera, attualmente Vice Presidente regionale della Associazione Italiana Allenatori. Solo questo basta e avanza per capire che oggi il nostro ospite è uno dei decani degli allenatori sardi, sicuramente il più esperto dei tecnici della provincia di Oristano. Nel suo ricco e importante palmares di allenatore spiccano le tante stagioni trascorse come mister della Tharros ma anche con i “cugini” della San Marco Cabras ed ancora del Terralba, Taloro Gavoi, Oristanese, Bonorva, Ghilarza, Barisardo, Silanus, Atletico Cabras, sperando di non averne dimenticata qualcuna. Ovunque ha ottenuto successi, raggiunto traguardi importanti e promozioni, ma soprattutto ha instaurato rapporti umani che resistono anche fuori dal campo.

Quest’anno è ritornato a Oristano con la seconda squadra della città, società dove aveva già precedentemente allenato, ormai vent’anni fa (dal 95 al 98), facendo un buon lavoro e consentendo in quegli anni il gran salto fra i professionisti dell’attaccante Mattia Mastrolilli che guarda caso, si ritrova in rosa anche questa volta.

Mister Cuccu perché all’Oristanese eppure le proposte anche in serie superiori ci risulta non mancassero…

“Ho scelto con il cuore. L’Oristanese mi ha saputo aspettare e convincere. Altre volte ci siamo sfiorati ma non toccati, questa era evidentemente la volta buona”.

Che ambiente ha trovato?
“Una società di amici, seria e molto ben organizzata dal Presidente Paulis e tutto il direttivo. Abbiamo in gestione una struttura importante a Torregrande dove possiamo disputare tutti gli allenamenti della Prima squadra e delle giovanili. Un progetto interessante che mi ha fatto piacere condividere”.

Quali gli obiettivi stagionali?

“La nostra squadra è un cantiere aperto, insieme al preparatore Stefano Spiga stiamo lavorando molto con un gruppo giovane dove si integra bene qualche senior. L’obiettivo è migliorare il nono posto della scorsa stagione.Vediamo come saremo messi dopo dieci partite.

Ecco allora l’ analisi sul torneo di Cuccu sulle sedici squadre.

ABBASANTA :
squadra esperta da fascia alta. L’ anno scorso pur partendo male si è ripresa bene finendo a ridosso delle prime. Ha un organico per far bene e ripetersi.

SEDILO:
Formazione neopromossa che conosco poco ma sicuramente insieme a qualche buon giocatore metterà in campo entusiasmo e voglia di ben figurare.

FRECCIA MOGORO:
Insieme al Santa Giusta è una squadra che ha fatto molto bene lo scorso anno e la inserisco nella fascia alta subito dopo l’Arborea.

SAMUGHEO :
Gli arrivi di Angius e Patta può consentire quel salto di qualità ad una intelaiatura già comunque buona.

ATLETICO CABRAS:
La mia ex squadra ha perso alcuni giocatori di perso ma mantiene uomini e qualità per un buon campionato.

ALLAI :
Lo scorso anno ha dovuto faticare per salvarsi. Al fine di non trovarsi inguaiato deve partire meglio.

SANTA GIUSTA:
Insieme ala Freccia Mogoro, come detto, la metto nella fascia altissima dopo l’ Arborea per un campionato di vertice.

C.R. ARBOREA:
Non sottovaluterei questa matricola che può contare su giocatori esperti ed importanti. Neo promossa pericolosa.

TRAMATZA:
Dopo la vittoria del campionato di seconda e gli arrivi di Pietro e Simone Manca possono essere la sorpresa del torneo.

U.S. ARBOREA :
Squadra che ha praticamente gia’ vinto il campionato. Società, giocatori e tecnico tutte componenti di grande qualità. Alla squadra già fortissima hanno aggiunto Jmmy Cossu, Alessio Costella, Marco Sanna e Luca Peddoni.

SIDDI:
Non conosco la squadra ma come tutte le matricole cercherà di sfruttare il fattore campo e l”entusiasmo di tutte le neopromossa.

RUINAS: Stesso ragionamento fatto per a Sedilo e Siddi. Grande carattere per dimostrare di meritare la categoria.

DESULO/ARITZO/OVODDA: Accomuno Le squadre nuoresi assieme per confermare che come al solito sono squadre ostiche e soprattutto sui loro campi sarà difficile per tutti prendere punti”.

Grazie a Mister Cuccu per la collaborazione e in bocca al lupo e a lui e all’Oristanese per il campionato.