Calcio 1a Categoria Girone C. Cresce l’attesa per la super sfida al vertice Arborea-Abbasanta

Calcio 1a Categoria Girone C. Cresce l’attesa per la super sfida al vertice Arborea-Abbasanta

11 Febbraio 2017 Off Di Redazione GuilcerSport 2

Il conto alla rovescia per il big match del “Gino Neri” è quasi giunto al termine, per i due allenatori sarà un sabato notte all’insegna degli ultimi dubbi di formazione da risolvere. Non varrà tutto, ma varrà tanto il risultato finale, perché sarà molto importante per gli sviluppi del campionato. Un’eventuale vittoria dell’Arborea sarebbe la fuga verso il salto di categoria, mentre se dovesse vincere l’Abbasanta verrà riaperto più che mai il discorso 1° posto. Attualmente le due squadre sono separate da 5 punti, ma sino al pareggio di Ovodda dell’Abbasanta, viaggiavano quasi a braccetto. In questo viaggio di sicuro l’Abbasanta non ha avuto un buon rapporto con la fortuna, l’infortunio di Tore Porcu prima di Natale, la maxi squalifica di Campus, gli acciacchi di Puddu e Maknoun, hanno costretto Lello Floris a schierare formazioni rimaneggiate e imbottite di giovani, che nonostante le buone qualità peccano dell’esperienza e della “cattiveria” che spesso aiutano a risolvere le partite. Sino alla trasferta di Ovodda, infatti, l’Abbasanta aveva sempre vinto lontano dalle mura amiche, poi sono arrivati tre pareggi che hanno permesso ai ragazzi di Firinu di sorpassare e allungare in classifica. Miglior attacco e difesa del girone(51-9) contro 2° miglior attacco e seconda miglior difesa(42-12), hanno fatto davvero bene sino ad ora le due compagini e viaggiano a ritmi molto elevati. Facendo un confronto con gli altri gironi di 1a Categoria, solo il Posada nel girone D(44 punti) e l’Ossese nel girone E(40) che sono prime nei rispettivi gironi, hanno superato i 40 punti.

Una sfida nella sfida è quella tra i due bomber, Marco Atzeni da una parte e Mauro Puddu dall’altra, il capocannoniere e il vice dello scorso campionato. Per la punta dell’Arborea probabilmente verrà sbriciolato il 22 dello scorso anno, visto che mancano ancora 12 giornate e ha già messo a segno 18 gol. 10 invece quelli siglati da Puddu sino ad ora. Sono anche i due marcatori dell’1-1 dello scorso 19 Ottobre al comunale di Abbasanta. Tanti ex in campo, Sandro Sanna, Francesco Ullasci, Alessio Costella e Luca Peddoni. Una bella sfida anche quella tra i due portieri, di sicuro tra i migliori del girone.
Proprio ai due estremi difensori abbiamo affidato un’analisi e le impressioni per questa gara di cartello.
“Sarà una partita che ci giocheremo alla pari, anche se comunque abbiamo ancora qualche assenza importante – afferma Sanna – perché avevamo trovato l’assetto giusto. Però chiunque giochi sono sicuro che darà il massimo, sono fiducioso. Secondo me è una gara da tripla. Siamo un bel gruppo, molto affiatato, i veterani sono la vera forza di questa squadra e ci sono tanti giovani interessanti. Il mister ci ha preparato bene per affrontare l’Arborea, è una partita fondamentale”. Sugli avversari tante parole di elogio: “I numeri parlano chiaro, primi con miglior attacco e miglior difesa, tanti ottimi giocatori che stanno insieme da anni, poi sono arrivati anche diversi rinforzi. La società è molto seria, il mister è preparato. Spero che a fine stagione sia noi che loro riusciremo a salire in Promozione, senza togliere nulla alle squadre che sono ancora in corsa per il secondo posto, Ovodda, Oristanese, Mogoro e Santa Giusta, che di sicuro tenteranno di metterci il bastone tra le ruote insieme alle altre squadre, sino alla fine dell’anno”. Torna sulla gara di Domenica e sugli avversari: “Chi vincerà questa partita non sarà per forza chi arriverà prima a fine campionato. Hanno davvero un’ottima squadra, chi subentra è forte quanto chi scende in campo dal primo minuto, a cominciare dai due portieri”. “Ho passato un periodo bellissimo e uno meno bello – per quanto riguarda la sua esperienza ad Arborea – perché sinché ho giocato è stato fantastico, ottimo l’ambiente, però poi è arrivato l’infortunio al ginocchio. Ma c’è da dire che la società mi è rimasta vicina e non mi ha mai abbandonato”. È la sua dodicesima stagione all’Abbasanta: “Sono molto felice di essere tornato a difendere i pali dell’Abbasanta, ci sarebbe da scrivere un libro”.
“Le migliori sfide sono quelle con grandi avversari, in questo caso un portiere. Checco Ullasci è uno dei portieri più forti in circolazione. Il suo secondo Sergio Serra è ugualmente un ottimo portiere e giocherebbe titolare in qualsiasi altra squadra del girone, gli faccio i complimenti per essersi messo a disposizione per fare il secondo”.
Francesco Ullasci ha difeso la porta dell’Abbasanta per una stagione, con Gianfanco Farina allenatore, anche se per motivi di lavoro ha saltato gran parte delle partite: “Sono stati sei mesi intensi, ho stretto un bel rapporto con la società e poi ho lasciato tanti amici. Sarà una partita da tripla, con ritmi molti intensi e probabilmente verrà decisa dagli episodi. Atleticamente e tecnicamente siamo due squadre molto preparate da due ottimi allenatori e la spunterà chi starà concentrato sino al 90°”.

Non è ufficiale, ma la lista dei convocati di Firinu potrebbe essere la seguente:
Amendola, Atzeni M., Atzeni P., Borsato, Cossu, Costella, Dessì, Fonsatti, Ginesu, Lasi, Mascia, Panetto, Peddoni, Piras D., Piras F., Sanna, Serra, Soddu, Ullasci.
Mentre è ufficiale quella dell’Abbasanta:
Carta, Cherchi, Congiu, Contini, Corda, Cossu, Fadda, Fulghesu, Leone, Maknoun, Mascia, Mura, Piras, Puddu, Putzolu, Salaris, Sanna, Sciolla, Usai.
Ipotizziamo un probabile schieramento dal primo minuto, anche se sono vivi diversi ballottaggi, che i due mister scioglieranno solo prima della partita:

PROBABILI FORMAZIONI:

ARBOREA: Ullasci, Mascia, Costella, Ginesu, Lasi, Soddu, Amendola, D. Piras, P. Atzeni, M. Atzeni, F. Piras.

ABBASANTA: Sanna, Sciolla, Putzolu, Mascia, Fulghesu, Leone, Fadda, Cherchi, Salaris, Puddu, Corda.

La direzione di gara è stata affidata al signor Vincenzo Melis di Ozieri
Appuntamento Domenica alle ore 15 al “Gino Neri” di Arborea.

Nicola Usai