Volley, Speciale B2 femminile. A cura di Santina Raschiotti.

Volley, Speciale B2 femminile. A cura di Santina Raschiotti.

3 Novembre 2016 Off Di Redazione GuilcerSport 2

La terza giornata del campionato di B2 femminile non ha fruttato punti all’Ariete Mareblù Oristano che torna dalla trasferta di Ostia con una sconfitta per tre a uno. (25/20 – 20/25 – 25/21 – 25-21)

Locci manda in campo il sestetto base con Cannestracci in regia e Laconi opposta, Soppelsa e Nonnis sulle bande e Aritzu e Putzolu al centro. Libero Atzei.

E si rivede il film delle due gare precedenti, con set tutto sommato combattuti, e gioco che però non ha continuità, con alcuni momenti di buio, soprattutto nelle fasi più cruciali.

Parole di elogio sono arrivate anche da parte del presidente laziale Colantonio che ha ammesso che la sua squadra ha sofferto per ottenere la vittoria.

E anche Giuliana Cannestracci, nuova regista dell’Ariete è convinta che la squadra possa fare bene:
“Siamo cresciute come squadra e nonostante il risultato si è visto un gioco migliore, giocavamo contro una squadra scesa dalla B1 con giocatrici molto esperte e alte, forse la squadra migliore che abbiamo incontrato finora ma alla quale siamo riuscite a togliere un set e giocare tutti gli altri alla pari.”

Le laziali provenivano da una vittoria nella prima giornata e una sconfitta in quella successiva e si sono portate subito avanti vincendo il primo set 25/20 dopo un inizio equilibrato, fino all’11 pari. Poi lo strappo fino al 19/11 e la parziale rimonta delle oristanesi (20/14 – 24/20) che però avevano poco margine di recupero.
Alte e ben organizzate a muro, non hanno fatto passare i centrali e sono riuscite a contenere anche gli attacchi in banda.

Secondo set che mette in luce l’orgoglio delle Arietine, subito in vantaggio 10/6 e 16/8 per poi allungare 20/10. Sul 23/13 Ostia recupera qualche punto fino al 23/18 per poi cedere 25/20.

Terza frazione di nuovo in mano alle padrone di casa con 14/7 19/13 e 21/16. Rialza la testa l’Ariete ma il set è compromesso e si chiude 25/21.

E così la quarta frazione. Ostia conquista un paio di break che consentono di giocare in tranquillità, mantenendo le distanze (16/13 – 21/17) e chiude ancora con un 25/21.

Situazione di classifica non disastrosa considerando che altre due squadre sono ferme a zero punti, Frascati e Marino. E sopra altre due hanno soli 3 punti. I margini per migliorare ci sono tutti, come dice la Cannestracci:
“Nonostante i risultati di queste ultime partite io credo ci sia stato un crescendo in quanto a gioco e in quanto a squadra. Ci sono grandi potenzialità sia individuali che di gruppo. Sappiamo che dovremo lottare tanto in questo campionato, ma stiamo lavorando per questo in ogni allenamento che facciamo. Abbiamo due allenatori molto capaci che cercano di trarre il meglio da ognuna delle giocatrici.”

Sabato sarà difficile fare risultato contro il Capo d’Orso Palau, squadra che non nasconde le proprie ambizioni di vincere il campionato soprattutto considerando che nella scorsa stagione la promozione è sfumata solo ai playoff.

Ancora la Cannestracci: “La prossima partita sarà sicuramente la più difficile, il Palau ha una squadra delle più forti in campionato, ma questo non ci tira indietro. Il bello dei derby è che può succedere di tutto, noi sicuramente daremo il nostro meglio”.
Palau può contare su un organico consolidato con l’arrivo quest’anno di una schiacciatrice opposta di esperienza, Stefania Mo (4 anni in B1 a Vercelli e l’anno scorso a Biella in B2) e viaggia al primo posto solitario in classifica con 9 punti.

L’appuntamento è alla palestra dell’istituto Agrario Meloni a Nuraxinieddu, inizio gara ore 16.00

Foto Giuliana Cannestracci in azione (Giorgio Ganassi)