Volley Serie C Maschile. L’Ariete sconfitto a Olbia parte con il piede sbagliato nel girone di ritorno

Comincia male il girone di ritorno per l’Ariete Vestis Oristano che a Olbia inciampa in una sconfitta per 3-1, nella 12a giornata del campionato regionale di Serie C Maschile. Olbia dunque pareggia il conto con lo stesso risultato dell’andata e si propone come quinta forza del campionato, avvicinandosi pericolosamente al gruppo di testa, con 5 punti di ritardo sull’Ariete, ferma a 26 punti, Sestu che ne ha 27(incredibilmente sconfitta per 3-0 sul campo ostico del Borore), La Maddalena salda a 30 punti e che non perde terreno nei confronti della prima, Quartu, in vetta con 31 punti.

La gara: parte bene l’Ariete che conduce il gioco fino al 20-23, subisce un punto ma poi chiude 21-25.

Così Matteo Fresi, centrale dell’Ariete Vestis: “Nel primo set siamo riusciti a imporre il nostro gioco, andando bene in tutti i fondamentali. A partire dal 2° set, complice anche la buona organizzazione di squadra dell’Olbia, abbiamo commesso molti errori, siamo stati meno efficaci al servizio, e gli avversari ci hanno messo in difficoltà sia nella fase di cambio palla che in quella di contrattacco.”

E infatti i problemi arrivano dal 2° set in poi. Si torna in campo e c’è equilibrio fino all’8 pari, poi Olbia mette a segno diversi break aumentando il distacco 10-8, 16-11, 20-16, fino al 25-18.

Terza frazione, ancora dominio dei padroni di casa che, galvanizzati dall’esito del set precedente, non cambiano ritmo e vanno sopra 8-3, 13-5, 16-9, 21-13, e dopo un piccolo guizzo ospite chiudono 25-18.

Ancora Fresi: “Sia nel 2° che nel 3° set, già dalle fasi iniziali, ci siamo trovati a rincorrere la squadra avversaria senza, tuttavia, riuscire a recuperare lo svantaggio accumulato.”

E nel 4° set Ariete bloccata, subisce un inizio folgorante di Olbia che va sopra 7-0, 10-2, 18-8, 22-11 e chiude 25-14, punteggio che la dice lunga sulla predominanza dell’Olbia.

“Nel 4° set, non siamo mai entrati in partita. Abbiamo incassato subito un pesante break, che ha permesso a Olbia di giocare tranquillamente e portare a casa i tre punti senza particolari difficoltà. Olbia si è rivelata un’ottima squadra, ben organizzata e con buone individualità. Soprattutto in casa, è riuscita a mettere in difficoltà diverse squadre della parte alta della classifica.”

Prossima gara il 4 Febbraio alle 17, a Sanluri che ha 10 punti in classifica.

La voglia di ripartire è tanta, e la squadra è già al lavoro per preparare la trasferta “affronteremo la prossima gara con la voglia di riscattare questa pesante sconfitta, consapevoli che questo non è il nostro reale valore e che il campionato è ancora lungo.”

Santina Raschiotti