SPECIALE PRIMA CATEGORIA GIRONE C Nicola Usai presenta l’avvincente campionato che inizia domenica 2 ottobre

SPECIALE PRIMA CATEGORIA GIRONE C Nicola Usai presenta l’avvincente campionato che inizia domenica 2 ottobre

28 Settembre 2016 Off Di Redazione GuilcerSport 2

È il girone che vedrà impegnate le squadre del Guilcer Abbasanta e Sedilo, insieme alle altre della provincia di Oristano. Completano il gruppo delle 16 partecipanti anche le tre “nuoresi” Aritzo, Desulo e Ovodda. Abbiamo diviso il girone in tre fasce, in base a come le squadre si presentano ai nastri di partenza. Nella prima fascia le possibili candidate al salto di categoria, poi le medie nella seconda e nella terza quelle che lotteranno per la salvezza. Sarà di sicuro un campionato equilibrato, tutte le compagini appaiono rinforzate e competitive per affrontare la stagione.

PRIMA FASCIA
Nella griglia di partenza la pole position è di sicuro dell’Arborea, seconda classificata alle spalle del Samassi nella passata stagione nel girone B. Quest’anno ha una rosa completa in ogni reparto, probabilmente finirà in panchina anche qualcuno che nelle altre squadre del girone giocherebbe sempre titolare. Marco Atzeni, capocannoniere della passata stagione con 22 reti, coadiuvato dai compagni, proverà con i suoi gol a traghettare i gialloblù verso la Promozione. In prima fila anche la nuova Oristanese di Nino Cuccu parte tra le favorite. Rispetto alla passata stagione sono arrivati diversi rinforzi in ogni reparto, Morittu, Soi e Del Gaudio, in difesa. Madau dal Ghilarza darà di sicuro un grosso aiuto per far fare il salto di qualità al centrocampo, inoltre sono arrivati Graziani e Salis. Davanti Carlo Soru (https://guilcersport.it/1a-categoria-girone-cla-parola-ai-protagonisti-carlo-soru-attaccante-delloristanese/) , Paolo Uras, dalla Macomerese, e Frau dall’Arbus sono tre ottime pedine per l’attacco.
In prima fascia anche l’Abbasanta, i nuovi acquisti Sanna, Mele, Fadda e Campus vanno a completare una rosa già competitiva, composta da tanti giocatori locali e giovani interessanti. Nuovo mister anche per i rossoneri, Lello Floris reduce dalla buona esperienza nel Tonara in Eccellenza. Nella passata stagione è arrivato al quarto posto il Santa Giusta, a inizio stagione guidato da Farina e poi da Guai. Sulla panchina ripartirà nuovamente Gianfranco Farina. È andato via Peddoni, ma sono arrivati altri rinforzi, due su tutti gli ex Atletico Cabras Cadoni e Gambella, ma sostanzialmente l’organico resta simile a quello dell’ultimo campionato. Nella top 5 anche l’Ovodda, l’anno scorso giunto terzo nel girone ogliastrino di Prima categoria. L’intelaiatura della squadra è circa la stessa degli ultimi anni, in avanti schierano Gino Noli,che farà di sicuro la differenza e sarà tra i migliori marcatori del campionato.

SECONDA FASCIA
Nella parte centrale della griglia di partenza c’è qualche squadra che potrebbe giungere a sorpresa tra le prime cinque. Composte da diversi giocatori che hanno militato in categorie superiori, sapranno di sicuro ben figurare. L’Aritzo probabilmente è tra queste, nella passata stagione è arrivato al quarto posto a ridosso dell’Ovodda. Due anni fa è retrocesso dalla Promozione, ha diversi buoni giocatori e di sicuro farà un bel campionato.
La Gennargentu Desulo, fa del proprio campo un fortino quasi inespugnabile, rispetto alla passata stagione (stesso girone di Ovodda e Aritzo), sono arrivati diversi rinforzi, come ad esempio Giuseppe Milia dal Fonni e l’ex Castiadas Mastromarino. Nel mercato ha ben operato anche il Samugheo, Federico Angius, Gianluca Patta, Didier Uras e Andrea Matzuzi sono i quattro rinforzi arrivati alla corte del mister Gianni Serra, giocatori importanti che faranno crescere il livello della squadra. La neopromossa Tramatza è formata da tanti giocatori che hanno militato in questa categoria per diversi anni, facendo la differenza. Il gruppo è più o meno lo stesso rispetto a quello che ha vinto il campionato, Pietro Manca ha scelto di vestire la maglia del proprio paese dopo l’ottima esperienza ad Arborea, farà fare loro un bel salto di qualità. Discorso analogo per il C. R. Arborea, tanti giocatori esperti che giocano insieme da anni, hanno ottime individualità che porteranno diversi punti importanti per mantenere la categoria senza grosse difficoltà. L’Atletico Cabras rispetto allo scorso campionato ha perso qualche elemento, per questo è stato inserito nella parte centrale, sono rimasti comunque buoni giocatori e dimostreranno di essere una squadra tosta. La Freccia Mogoro nella passata stagione ha dimostrato di saper giocare a calcio discretamente, la rosa ha subito qualche variazione, ma lo scheletro rimane quasi intatto rispetto all’anno scorso.

TERZA FASCIA
Sono quattro le squadre che appaiono un gradino sotto quelle della fascia media, Allai, Ruinas, Sedilo e Siddi. La compagine del Barigadu ha perso il giocatore più rappresentativo, Patta, che con i suoi 19 gol ha trascinato la squadra del proprio paese alla salvezza. Il nuovo mister Luca Carta avrà un compito tutt’altro che semplice. I vicini del Ruinas, che tornano in Prima categoria dopo diversi anni, hanno operato discretamente sul mercato, ingaggiando qualche giocatore dall’hinterland di Oristano. Probabilmente rispetto alle altre tre dell’ultima fascia potrebbe avere una marcia in più.
Il Sedilo, ripescato ad agosto, ha raggiunto un traguardo storico. Per mantenere la categoria è arrivato qualche rinforzo, Loi e Muscau, vista l’esperienza potrebbero dare una grossa mano. Il resto della squadra è composto da ragazzi locali, molto grintosi e con voglia di far bene.
La squadra della Marmilla, altra neopromossa, è formata da diversi giocatori locali, ma rispetto alla passata stagione ci sono diversi volti nuovi. Mauro Zago, ex Ghilarza, è uno di questi, i suoi gol saranno utili per tentare di raggiungere la permanenza nel campionato.

Nicola Usai