PALLAVOLO FEMMINILE: PRIME CERTEZZE NEL GHILARZA CHE PREPARA LA SERIE C. RESTANO IL TECNICO CAMEDDA E LA PICCIONI

PALLAVOLO FEMMINILE: PRIME CERTEZZE NEL GHILARZA CHE PREPARA LA SERIE C. RESTANO IL TECNICO CAMEDDA E LA PICCIONI

27 Maggio 2016 Off Di Redazione GuilcerSport 2

Archiviata la eccezionale stagione scorsa con la promozione in Serie C, la dirigenza del GSD VOLLEY 2008 GHILARZA è già al lavoro al fine di programmare per tempo la nuova annata 2016/2017. Gli accordi raggiunti nei giorni scorsi con il tecnico Alessandro Camedda e la esperta atleta Emanuela Piccioni, rappresentano senza ombra di dubbio i primi due tasselli importanti per affrontare al meglio la nuova categoria. Non era infatti scontato che il coach e la forte giocatrice rimanessero ancora nella squadra del Guilcer, viste le numerose richieste a loro pervenute. Raggiunti i primi obiettivi, il presidente Gianmatteo Licheri e il direttore sportivo Adriano Bachis possono ora lavorare con più tranquillità per la predisposizione di una rosa in grado di affrontare al meglio la serie C. Diversi nomi sono sul taccuino dei dirigenti ghilarzesi che per ora mantengono uno strettissimo riserbo sui nomi, ma si tratterebbe di elementi in grado di far fare alla Pallavolo ghilarzese un bel salto di qualità. Senza dimenticare ovviamente che anche per la prossima stagione si potrà contare sulle prestazioni del capitano Antonella Cossu, una delle leader della squadra, confermatissima alla pari delle altre atlete che hanno contribuito alla grande annata scorsa.

Iniziano a muoversi le cose anche sul fronte sponsor. E’ stato confermato quello dell’ Acqua Minerale Santa Lucia, l’azienda bonorvese che crede ancora una volta sula bontà del progetto biancoblu’ anche in Serie C.

Si lavora inoltre per consolidare un’altro abbinamento vincente e che ha dato tante belle soddisfazioni. Quello con la Pallex un importante consorzio di autotrasportatori a livello nazionale, formato da ben 120 consociati del settore fra le quali la leader in Sardegna TRASPORTI LICHERI DI ABBASANTA.

Insomma molta carne al fuoco per una società ambiziosa che pure in Serie C vuole assumere un ruolo da protagonista.