Il lunedì dell’Eccellenza. Taloro e Ghilarza, un punto in quattro gare e ultimo posto devono preoccupare?

Il lunedì dell’Eccellenza. Taloro e Ghilarza, un punto in quattro gare e ultimo posto devono preoccupare?

7 Ottobre 2019 Off Di Link GuilcerSport

IL PUNTO
Un punto in quattro partite. Taloro Gavoi e Ghilarza iniziano a preoccupare? Il torneo è lungo certo e le due formazioni hanno tutto Il tempo per recuperare il tempo perduto, ma anche  le sconfitte di ieri con Monastir e Ferrini, fanno capire che qualcosa bisogna migliorare in tempi brevi per abbandonare l’ ultima posizione in  classifica, poco congeniale alla potenzialità delle due compagini.

Ci soffermiamo oggi in particolare sulla gara dei giallorossi che al  Walter Frau hanno giocato  una gara rocambolesca, conclusasi col risultato di 1 a 4 in favore della Ferrini Cagliari. Il match si è concluso in nove contro nove, con ben due espulsi per parte. Il primo squillo avviene al terzo minuto di gioco, quando Sarao calcola male la traiettoria del tiro-cross di Stefano Oppo e viene scavalcato dalla sfera: provvidenziale è l’intervento di un compagno di reparto che relega la palla in corner. Al 7’ Usai calcia dal limite al termine di un’azione prolungata, ma la palla sfila fuori alla sinistra di Fadda. Due minuti più tardi Fabio Argiolas si accentra dalla sinistra e calcia a giro, centrando in pieno la traversa. Al 12’ Fabio Argiolas sfonda centralmente e si proietta a tu per tu con Fadda: l’estremo difensore giallorosso respinge di piede la sua conclusione. Il direttore di gara punisce però la presunta entrata di Chergia ai danni dell’attaccante, sventolando al capitano locale il rosso diretto e comandando punizione dal limite. Sul calcio piazzato si presenta lo stesso Fabio Argiolas, che supera la barriera e trafigge Fadda. Ghilarza sotto di un gol e con un uomo in meno. Al 22’ l’arbitro espelle Jah per una sbracciata sul volto ai danni di  Pili. Il giocatore cagliaritano non ci sta e si scaglia contro compagni, avversari e pubblico. Servono ben dieci minuti di sospensione di gara per riuscire ad arginare la sua reazione. Al 42’ Pusceddu si becca il secondo giallo per una presunta simulazione in area di rigore, lasciando la squadra in nove. Cinque minuti più tardi anche Bonu viene cacciato dal direttore di gara per proteste. Si gioca nove contro nove. Al terzo minuto della ripresa il colpo di testa di Dessolis viene bloccato in presa da Sarao. Al 54’ il pallonetto di Fabio Argiolas esce alto. Al 61’ Matteo Argiolas salta Dessolis, ma viene murato dalla bella uscita del neo entrato Carta. Tre minuti più tardi ancora Carta si supera sulla conclusione del solito Matteo Argiolas. Al 70’ Fabio Argiolas trasforma dal dischetto lo 0 a 2. Al 73’ Pinna accorcia le distanze su calcio di rigore. Al minuto 79 Matteo Argiolas scappa sull’out di sinistra e sigla il gol dell’1 a 3 con un diagonale. A tempo quasi scaduto e con il Ghilarza sbilanciato in avanti, Usai batte Carta con un pallonetto e firma l’1 a 4 finale.

GHILARZA  (4-3-3): Fadda (12’ st Carta), S. Oppo, Podda, Pili, Chergia, Dessolis, Pusceddu, Fadda (12’ st Girseni), Ibba, Pinna, Caddeo (7’ st Boi). In panchina R. Oppo, Marras, Fenu, Manca, Mureddu, Giau. Allenatore Cirina.

FERRINI CAGLIARI Sarao, Mudu, Cuccu, Aresu, Jah, Pilloni, M. Argiolas (35’ st Balistreri), Bonu, Podda (51’ pt N. Argiolas), Usai, F. Argiolas (30’ st Melis). In panchina Pani, Ganzerli, Murgia, Lecca, Patteri, Mainas. Allenatore Pinna.

Arbitro: Satta di Ozieri.

Reti: nel primo tempo, 12’ F. Argiolas; nella ripresa, 25’ F. Argiolas (r), 27’ Pinna (r), 34’ M. Argiolas, 48’ Usai.
Note: ammonito Sarao; espulsi Chergia, Pusceddu, Jah e Bonu.
Recupero: 12’pt – 5’st.
Spettatori 200 circa.

Matteo Carta