Forum Tharros. I tanti perché di un’amara retrocessione in Prima Categoria

L’epilogo che nessuno avrebbe mai immaginato a inizio di stagione: la Tharros retrocessa in Prima Categoria dopo quattro stagioni.

Iniziamo un Forum fra gli addetti ai lavori per analizzare le cause della “caduta” di una delle società più antiche e nobili del calcio sardo e vi proponiamo il punto di vista del giornalista Antonio Pinna, che ha seguito per GuilcerSport le gare interne della formazione oristanese.

Ecco la sua analisi:
“Quando si perde o si viene retrocessi è sempre facile trovare capri espiatori o indicare i presunti colpevoli. Non credo a questi ragionamenti sempliciotti. I fatti e  i fattori che hanno portato a questo risultato negativo sono molteplici. Il primo, aver perso un allenatore esperto come Andrea Contini. Il secondo, non aver trattenuto l’unica punta, l’unico vero attaccante, Giorgio Ferraro, che avrebbe dato quei gol sufficienti a conquistare i punticini utili per salvarsi. E poi diverse importanti assenze durante il campionato, come ad esempio quella di Princiotta. Insomma, son mancati gli uomini di esperienza e son rimasti i ragazzini che hanno fatto anche qualche buona prestazione di gruppo, ma sono mancati nella giusta continuità. Questi fattori negativi sono da addebitare alla dirigenza? Se lo chieda la dirigenza, senza però rintanarsi nella maledizione della cattiva sorte”.

Antonio Pinna