E’ già bagarre in vetta alla classifica con ben 7 squadre in 4 punti. Lotta feroce anche in coda

E’ già bagarre in vetta alla classifica con ben 7 squadre in 4 punti. Lotta feroce anche in coda

9 Novembre 2016 Off Di Redazione GuilcerSport 2

È stata una sesta giornata con diverse sorprese, soprattutto nella parte bassa della classifica ci sono stati dei movimenti importanti. Molto equilibrio nella parte alta, dove nell’arco di quattro punti ci sono ben sette squadre. La prossima giornata vedrà altri scontri diretti e gare molto interessanti.
In testa alla classifica è rimasto solo l’Arborea, a quota 16 e ancora con lo 0 nella casella delle sconfitte. Vanta la miglior difesa con sole due reti subite. Domenica è bastato un gol di Luca Peddoni in apertura di gara per riuscire a battere una sempre ostica Gennargentu Desulo.
L’altra capolista sino alla quinta giornata ha avuto un crollo improvviso. In 5 gare l’Abbasanta aveva subito solo 3 reti, ma l’Oristanese di Nino Cuccu è riuscita a farne ben 4. È un margine molto ampio visto quello che è successo durante la gara e il mister Cuccu si rivela la bestia nera dell’Abbasanta, alla quale ormai da diverse stagioni, riesce sempre a fare lo scherzetto portando via l’intera posta in palio. Le reti sono state messe a segno da Petroiu (tripletta) e l’ex Carlo Soru. Con questa vittoria l’Oristanese aggancia proprio i rossoneri a quota 13, posizione divisa anche con l’Ovodda. Nell’anticipo di sabato a Santa Giusta, i barbaricini sono riusciti a imporsi con il risultato di 3 a 2. Passati in vantaggio con Secchi, si fanno raggiungere e sorpassare da Mereu e Cadoni. A portare a casa i tre punti ci pensa Gino Noli con una doppietta (il gol del pareggio con deviazione di un difensore). Il Santa Giusta resta a quota 12 con Freccia Mogoro e Tramatza, accomunate tutte dalla seconda sconfitta. I mogoresi hanno perso sul sintetico di Samugheo, che trova la terza vittoria e raggiunge i 9 punti in classifica grazie alla doppietta di Gianluca Patta. A pochi chilometri di distanza il Ruinas si è liberato con un 3 a 1 del Tramatza, che si era portato in vantaggio con Pintus, ma i padroni di casa hanno risposto bene con Musu, Vizilio e Fersino. Vittoria che vale l’ottavo posto solitario con 10 punti.
Come detto in apertura grossi movimenti nella parte bassa della classifica. Il Sedilo torna da Aritzo senza nemmeno un punto. Dopo essere passati in vantaggio, i ragazzi di Pittalis subiscono tre gol su calcio di rigore (Sambou, Pibiri e Brignone), inutile il gol di Carta a tempo scaduto per il 3 a 2 finale. Per gli aritzesi è la prima vittoria stagionale. Anche l’Atletico Cabras ha trovato i primi tre punti nello scontro diretto con l’Allai. I padroni di casa passano con Cera, poi Antonello Carta pareggia i conti, ma nel finale gli allaesi in 9 subiscono il gol su calcio di rigore calciato dal capitano Deiola. Prima vittoria anche per il CR Arborea in un altrettanto scontro diretto, nel campo del Siddi i canarini, che erano riusciti a segnare solo un gol in 5 partite, battono per 2 a 1 i padroni di casa nel finale con il gol decisivo di Sperandio.
La prossima giornata vedrà le squadre del Guilcer impegnate in scontri diretti. L’Abbasanta andrà a Mogoro, mentre il Sedilo ospiterà l’Atletico Cabras. Spicca il big match tra Oristanese e Arborea, dove i padroni di casa proveranno a bloccare la favorita per la vittoria del campionato. Ad Allai andrà di scena il derby con il Ruinas, mentre ai piedi del Gennargentu ci sarà il derby tra Desulo e Aritzo. Completano il programma Ovodda-Siddi e Tramatza-Santa Giusta.

Nicola Usai