Calcio Promozione. Bufera sulla Tharros: il dirigente Tonio Franceschi contesta l’iter del passaggio del club da Mariani a Vacca

Calcio Promozione. Bufera sulla Tharros: il dirigente Tonio Franceschi contesta l’iter del passaggio del club da Mariani a Vacca

28 Giugno 2017 Off Di Redazione GuilcerSport 2

Nella caldissima estate 2017 ecco spuntare una altettanto ” bollente” presa di posizione del dirigente della Tharros Tonio Franceschi(con fresca elezione a Consigliere Comunale), che contesta vivacemente metodo, tempi e iter seguito per il passaggio della Tharros da Antonio Mariani al neo Presidente Promoteo Vacca. Presidente che Franceschi non riconosce tale e lo mette nero su bianco in una lettera inviata alla Corte Federale della FIGC e al Comitato regionale sardo.

In buona sostanza Franceschi fa notare che Vacca non poteva essere eletto(come da statuto) in quanto non era dirigente e poi chiede di sapere in quale assemblea(con tale punto all’ordine del giorno) è stato votato e dove sono i relativi verbali di convocazione e svolgimento della stessa.

“Se non fosse una cosa seria e non stessimo parlando di una delle società più blasonate della Sardegna, attacca Franceschi, mi sembrerebbe una cosa fatta in casa alla buona, senza seguire le buone prassi e le regole societarie applicate anche nella più piccola società sportiva al mondo. Io ho il diritto dovere di chiedere conto di quanto è avvenuto per il bene del club biancorosso. La mia posizione non e isolata, precisa Franceschi, ma è condivisa da altri dirigenti che come me, nella scorsa stagione, avevano sposato il progetto Tharros per continuare come nella San Paolo il lavoro sui giovani. La cosa più preoccupante è che il sig. Vacca non ha mai convocato una riunione con tutta la dirigenza per presentarsi ed esporre programmi ed obiettivi futuri lasciando le persone nella totale disinformazione”.