Calcio Eccellenza. Il Punto dopo la 11° giornata del nostro esperto Pietro Rudellat    

Calcio Eccellenza. Il Punto dopo la 11° giornata del nostro esperto Pietro Rudellat    

26 Novembre 2019 Off Di Link GuilcerSport

Classifica che comincia a sgranarsi nel campionato di Eccellenza Regionale, arrivato alla giornata n° 11. Tre vittorie esterne hanno caratterizzato la giornata, con altrettanti successi delle formazioni di casa e due pareggi. Unico 0 a 0 quello della gara del Frogheri fra la Nuorese e la Ferrini, in una gara caratterizzata dalla forte pioggia che ha reso un pantano il manto erboso del comunale nuorese, rendendo difficoltoso l’approccio delle due formazioni. Il punto serve maggiormente alla Ferrini, mentre la Nuorese, largamente rimaneggiata, vede interrompersi la sua striscia di successi.
La capolista Carbonia ottiene l’ottava vittoria stagionale, passando a Gavoi contro il Taloro. La prima sul nuovo campo sintetico non ha portato bene ai rossoblù, ai quali non è servito neppure il cambio di allenatore per modificare il trend negativo che lascia il Taloro solitario all’ultimo posto della classifica a quota 5. La dirigenza gavoese deve ora capire se confermare il tecnico Cottu o puntare su un allenatore di esperienza in grado di far cambiare marcia a Mele e compagni. Per il Carbonia un successo importante che consente di allungare il passo in classifica e portare a 3 le lunghezze di vantaggio sulla Ferrini, seconda in classifica. Vincono Castiadas e Ossese. La formazione di Cotroneo passa a Olbia sul campo del Porto Rotondo con un perentorio 3 a 0, mentre la sempre più sorprendente Ossese, nell’anticipo del sabato, si impone a Uri per 2 a 0 e si conferma al quarto posto della classifica. Diventa invece sempre più problematico il cammino dell’Atletico Uri, scivolato in piena zona playout. Cade il Ghilarza ad Arbus (1 a 0 il finale), scavalcata in classifica dal Bosa, che ha fatto sua la gara interna con il Guspini, imponendosi per 2 a 1.
L’altro pareggio della domenica è quello fra Li Punti e San Marco Assemini che consente alle due formazioni di muovere quantomeno la classifica che resta comunque precaria per entrambe. Infine successo del Monastir ai danni del La Palma per 2 a 0.
A quattro turni dal termine del girone di andata appare ormai chiaro che il discorso per il successo finale  è circoscritto alle prime cinque della classifica, con il Carbonia, unica formazione imbattuta del torneo, a guidare la classifica. Dai 12 punti di Guspini e Uri ai 5 del Taloro si apre la zona retrocessione/playout con 7 formazioni impegnate. Ma neppure Arbus e Kosmoto oggi si possono sentire fuori dalla mischia.
La prossima settimana apre il mercato invernale e saranno certamente molte le formazioni che cercheranno di migliorare l’organico. Si aprirà quindi una nuova pagina della stagione dell’Eccellenza Regionale e certamente non mancheranno le sorprese.

Pietro Rudellat