Calcio 2a Categoria G. “Ecco la grande famiglia della Busachese”. Intervista al mister Francesco Musu

Calcio 2a Categoria G. “Ecco la grande famiglia della Busachese”. Intervista al mister Francesco Musu

4 Novembre 2017 Off Di Redazione GuilcerSport 2

Domenica scorsa dopo la sconfitta Interna con il Benetutti per 1 2, la delusione ha segnato il post partita dei giocatori busachesi. Rammarico perché ancora una volta tutti gli atleti scesi in campo si sono battuti con onore contro una squadra forte ed esperta. Sostenuti da un grande pubblico hanno sperato fino all’ultimo di poter fermare la corsa della capolista. Da segnalare l’ottima prova di tutti i giocatori e la perfetta preparazione alla gara di mister Francesco Musu.

Ed è proprio quest’ultimo, confermato anche per questa stagione), ad accogliere volentieri l’invito della nostra redazione per una intervista a 360^ sulla squadra e sul campionato.

Intanto mister vorremo conoscerti meglio…

Busachese, sono nato il 26 Dicembre del 1977. Cresciuto calcisticamente nella squadra del mio paese, facendo una trafila che ormai (fortunatamente) non fa più nessuno, ovverosia passare dalla piazzetta ai campi della terza categoria. Per fortuna ho incontrato da subito un grandissimo maestro nel mio primo mister: Gianfranco Michelini. Oltre che nella Busachese, Ho militato nell’Allai in Seconda, nel Ruinas81 in Prima, nel Monterra di Santulussurgiu in seconda e in prima e a Samugheo in seconda. Ho preso il patentino UefaB nel 2011 e lo scorso anno ho smesso il calcio giocato ed iniziato la mia prima esperienza come allenatore di prima squadra.

Cone giudica le prime giornate di campionato per la Busachese?

Il campionato è iniziato bene sotto il profilo del gioco che la squadra sta esprimendo, i risultati ancora non ci stanno premiando. Paradossalmente la nostra unica vittoria è arrivata al termine della peggior prestazione. Siamo comunque molto fiduciosi per il proseguo della stagione.

Quali sono i vostri obiettivi stagionali?

L’obbiettivo di questa stagione è quello di far crescere i nostri ragazzi, fare un campionato tranquillo cercando di toglierci il maggior numero di soddisfazioni possibile.

Un giudizio sul campionato in generale..

Per ora ho visto il Benetutti ed è squadra quadrata con esperienza e buone individualità. Senza dubbio saranno in lotta per la vittoria finale assieme a Bultei, Silanus, Macomer(se riuscira’ a far calare bene nella realta della categoria i suoi ottimi giocatori) e l’outsider Aidomaggiorese dove gli amici Luca Carta, Andrea Sotgiu e Mario Pes stanno facendo benissimo sospinti dal caloroso entusiasmo dei loro tifosi.

La tua è una squadra molto giovane, cone rispondono i ragazzi?

Abbiamo un’età media di 21 anni circa e questo ci fa essere molto soddisfatti, il nostro capitano Nicola Fadda è del 1996, il più grande della squadra è il veterano Tolu che guida i ragazzi con grande generosità in campo. Stiamo poi assistendo alla crescita nelle prestazioni di giovanissimi come Giovanni Selis (classe 2000) e del “figlio d’arte” Marco Deidda (classe 2001). Siamo felicissimi di questo.

Busachi insomma posto ideale per crescere e fare sport

Busachi è un ambiente ottimo, i ragazzi non locali fra i quali contiamo due giovani del Gambia si sono integrati benissimo e il gruppo è compatto. i tifosi ci stanno seguendo con calore ed interesse speriamo di dare loro tante soddisfazioni.

Serafino Corrias

Nella foto di copertina a destra Francesco Musu e due foto da calciatore.